Bonus una tantum a fondo perduto destinato ai lavoratori dello spettacolo dal vivo e ai lavoratori del comparto audiovisivo

Sarà pubblicato sul prossimo Burc il decreto dirigenziale n. 1104 del 11/12/2020 (con il quale si rettifica il precedente decreto di approvazione dell’avviso d.d. n.1099 del 09/12/2020), “Misure per l’emergenza socio-economica della Regione Campania – Bonus una tantum a fondo perduto destinato ai lavoratori dello spettacolo dal vivo e ai lavoratori del comparto audiovisivo – Approvazione Secondo Avviso”, con il quale è stato approvato il secondo Avviso pubblico concernente le condizioni e le modalità di richiesta e di concessione del bonus una tantum di euro 1.000,00 in favore dei lavoratori dello spettacolo dal vivo o del comparto audiovisivo.

La domanda per il bonus dovrà essere compilata on-line, accedendo, previa registrazione, al sito https://conlacultura.regione.campania.it e inviata mediante procedura telematica.

La registrazione sarà possibile dalle ore 10:00 del 14/12/2020. Per la registrazione l’utente dovrà utilizzare un indirizzo mail ordinario. A seguito dell’inserimento delle informazioni richieste, il sistema genererà automaticamente una mail di conferma dell’avvenuta registrazione.

Sarà possibile presentare domanda dalle ore 10:00 del 14/12/2020 alle ore 22:00 del 11/01/2021.

La domanda deve essere tassativamente compilata on-line in ciascuna delle parti di cui si compone.

Il responsabile del procedimento è la dr.ssa Roberta Sora, della Direzione generale Politiche culturali e Turismo. Le richieste di informazione e/o di chiarimenti relativi al presente avviso pubblico dovranno essere esclusivamente indirizzate all’indirizzo di posta elettronica bonusspettacolo@regione.campania.it.

————————————————————–

PRECISAZIONE

L’obiettivo dell’Amministrazione regionale è il sostegno a tutte le lavoratrici e a tutti lavoratori dello spettacolo la cui attività professionale è stata duramente colpita dalla crisi epidemiologica, intervenendo prioritariamente a favore di coloro che non hanno ad oggi ancora beneficiato di alcuna misura di sostegno, ad esclusione della indennità di disoccupazione. Successivamente, in base alle risorse disponibili, l’Amministrazione si riserva l’adozione di provvedimenti a sostegno di ulteriori categorie di beneficiari.

I requisiti di accesso si differenziano da quelli previsti dalle misure nazionali, in quanto per accedere bisogna avere un minimo di 7 giornate lavorative nell’anno 2019 oppure un numero di 14 nel periodo 1 gennaio 2018/12 marzo 2020,costituendo due differenti ipotesi di accesso. Pertanto non sussiste un obbligo di un minimo di 7 giornate lavorative nell’anno 2019, essendo sufficiente aver svolto 14 giornate lavorative nel periodo 1 gennaio 2018/12 marzo 2020.

FONTE: POR FESR CAMPANIA