Covid-19, i Fondi europei per sostenere gli Stati colpiti dall’emergenza

Le risorse della politica di coesione al fianco degli Stati membri per affrontare congiuntamente l’emergenza epidemiologica provocata dalla diffusione del virus Covid-19. Per l’Italia saranno utilizzabili fondi europei, da investire in attrezzature mediche e sanitarie, ammortizzatori sociali, assunzioni di personale e capitali per le imprese.

Coronavirus Response Investment Initiative (CRII) è l’iniziativa lanciata dalla Commissione europea per mobilitare la politica di coesione e aiutare gli Stati membri e i cittadini europei. Il contenuto dell’iniziativa è emerso nell’ambito di una lettera scritta dai commissari Elisa Ferreira e Nicolas Schmit, e indirizzata ai ministri degli Stati membri.

Le risorse dei Fondi Europei permetteranno di acquistare apparecchiature medicali, materiali sanitari e dispositivi di protezione per medici e infermieri, assumere nuovo personale e sostenere le fasce di popolazione più vulnerabili, come ad esempio i servizi essenziali agli anziani e ai malati. Il Fondo Sociale Europeo sarà utilizzato anche per agevolare il reinserimento nel mercato del lavoro dei lavoratori dipendenti colpiti dalla crisi e per sostenere in modo diretto i lavoratori autonomi.

Le risorse del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale potranno garantire inoltre liquidità e aiuti alle imprese per favorire la ripresa e campagne di sensibilizzazione sul fronte sanitario.

Vai al testo completo della lettera dei Commissari

FONTE: Agenzia per la Coesione Territoriale