Investire al Sud per pensare all’Italia di domani. Il Ministro Provenzano presenta il Piano per il Sud a Gioia Tauro

“Il piano per il Sud è un progetto per l’Italia. Investire al Sud oggi significa pensare all’Italia di domani. Ridurre i divari tra cittadini e territori è la vera opportunità per riavviare uno sviluppo più forte e durevole”.

Con queste parole il Ministro per il Sud e la Coesione Territoriale Giuseppe Provenzano ha presentato stamattina a Gioia Tauro il Piano per il Sud.

Alla conferenza stampa, che si è tenuta presso il liceo Severi, hanno partecipato il Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte e il Ministro dell’Università Lucia Azzolina.

“Il Piano per il Sud – ha aggiunto Provenzano – è costruito intorno alle 5 grandi “missioni” nazionali della coesione definite sulla base dei fabbisogni di investimento, coerenti con gli obiettivi della Commissione europea per le politiche di coesione 2021-2027 e con i 17 obiettivi di sviluppo sostenibile Agenda ONU 2030”.

Tra gli auspici del Piano c’è anche il recupero del lungo processo di disinvestimento al Sud, attraverso un’azione pubblica di investimento che, nell’arco di un decennio, possa garantire un tempo congruo alla buona programmazione e una portata finanziaria ampia per gli interventi.

Il Ministro Provenzano ha presentato il nuovo bonus “Cresci al Sud”, per la valorizzazione delle imprese eccellenti del Mezzogiorno. Il bonus, che può contare su risorse pari a 250 milioni, è stato previsto dalla Legge di Bilancio e punta alla crescita economica e dimensionale delle imprese.

Rilevante anche il riferimento alla Strategia Nazionale Aree Interne: il Ministro Provenzano ha sottolineato la necessità di rilanciare la Strategia per ridurre il divario tra aree urbane e aree interne, attraverso la promozione del patrimonio culturale, la rigenerazione dei contesti urbani e un nuovo protagonismo della cittadinanza attiva.

Scarica il Piano per il SUD

Scarica le slide

FONTE: Agenzia per la coesione territoriale