PON CULTURA E SVILUPPO

Il Programma Operativo Nazionale (PON) “Cultura e Sviluppo” 2014-2020 è lo strumento con il quale l’Italia contribuisce alla realizzazione della Politica di Coesione dell’Unione Europea promuovendo interventi per la valorizzazione del patrimonio culturale e di potenziamento del sistema dei servizi turistici e sostegno alla filiera imprenditoriale collegata al settore turistico e culturale.

STRATEGIA

Il PON Cultura e Sviluppo punta ad aumentare l’attrattività delle risorse culturali della Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia al fine di determinare flussi più consistenti di domanda turistica e di fruizione culturale di qualità, adeguati anche a sostenere il rafforzamento e l’insediamento di attività imprenditoriali (anche del terzo settore) della filiera delle imprese creative e culturali.

Il PON si articola in 3 Assi prioritari:

Rafforzamento del segmento della domanda culturale e dell'offerta di attrattori culturali di titolarità nazionale e/o rilevanza strategica

  • Azione 6c.1.a – Interventi volti a migliorare le condizioni di offerta e di fruizione
    degli Attrattori culturali, assicurandone la tutela, conservazione e gestione
    efficiente, attraverso lavori di restauro finalizzati alla conservazione e al
    miglioramento dell’accessibilità fisica e culturale degli Attrattori.
  • Azione 6c.1.b – Interventi volti a dotare le medesime strutture di servizi innovativi e
    di qualità attraverso la realizzazione di piattaforme conoscitive ed informative,
    sistemi informativi integrati, aree di socializzazione e condivisione web oriented.

Incremento di attività economiche connesse alle dotazioni culturali per il sostegno alla competitività delle imprese del settore, inclusi i profili dell'economia e dell'impresa sociale

  • Azione 3.a.1a – Interventi di supporto alla nascita di nuove imprese, attraverso cui
    rafforzare la competitività delle imprese della filiera culturale e creativa. In
    particolare l’azione del PON, estesa all’intero territorio delle cinque regioni, si
    incentra sul rafforzamento della capacità competitiva delle micro, piccole e medie
    imprese, o loro raggruppamenti, che operano, o che intendono operare,
    prioritariamente nei settori “core” delle attività culturali e delle connesse industrie,
    promuovendo processi di innovazione produttiva e organizzativa e il trasferimento
    di competenze e know how anche tecnologici.
  • Azione 3.b.1a – Supporto allo sviluppo di prodotti e servizi complementari alla
    valorizzazione di identificati attrattori culturali e naturali del territorio, rivolgendosi
    alle imprese già esistenti della filiera culturale, turistica, creativa, dello spettacolo e
    dei prodotti tradizionali.
  • Azione 3.c.1a – Sostegno all’avvio e rafforzamento di attività imprenditoriali che
    producono effetti socialmente desiderabili e beni pubblici non prodotti dal mercato.
    L’azione intende favorire la nascita e la qualificazione di servizi e attività connesse
    alla gestione degli attrattori e in generale alla fruizione e alla valorizzazione
    culturale, realizzate da imprese e altri soggetti del privato sociale.

Corretta gestione del programma e miglioramento delle capacità operative dei soggetti impegnati nell'attuazione del PON

  • AT.1 – Sostegno diretto e mirato tutta la filiera attuativa sino ai livelli dei beneficiari
    e degli stakeholders, rafforzamento della cooperazione istituzionale per la
    migliore attuazione di tutti gli adempimenti previsti
  • AT.2 – Supporto elaborazione Piano di Valutazione del PON e nei processi di
    valutazione in itinere ed ex post
  • AT.3 – Supporto alla definizione e realizzazione della strategia e alla pianificazione
    delle attività di comunicazione del PON e di animazione ed informazione del
    partenariato economico e sociale e della società civile
  • AT.4 – Assistenza tecnica in attuazione del Codice di condotta europeo sul
    partenariato per intensificare e migliorare la qualità e il grado di incisività della
    consultazione con le parti economiche e sociali, con la società civile, i cittadini e
    tutti i portatori di interessi

Per maggiori approfondimenti PON CULTURA E SVILUPPO 2014-2020

In evidenza